Natura lago e montagne di Como

SHARE
,

Intere vallate che hanno conservato intatto l’ambiente naturale, fiumi, torrenti, panorami incantevoli e varietà di ambienti. Tutto questo troverete visitando la Valle Albano, la Val Darengo, la Valle del Dosso del Liro o il Pian di Spagna. Il Pian di Spagna così chiamato dall’epoca della dominazione spagnola, è una vasta zona umida, istituita nel 1985 dalla Regione. Si trova al termine dei canali vallivi della Valtellina e della Valchiavenna in un luogo che costituisce una tappa obbligata per gli stormi migratori che dalle alte vette del Nord volano verso l’Africa.

È cosi facile ed emozionante osservare, magari con l’aiuto di strumenti adatti quali binocoli e cannocchiali, aironi cinerini, svassi, germani e cigni in parte nidificanti e in parte erratici, provenienti dai laghi svizzeri, probabilmente ghiacciati.

La Valle Albano si apre alle spalle di Dongo, seguendo un orientamento quasi rettilineo, interessa i comuni di Dongo, Stazzona, Germasino e Garzeno. Storicamente questa valle fu legata al fenomeno del contrabbando, per la presenza di numerosi sentieri percorsi dagli “spalloni” tra Alto Lario e Svizzera. Dal punto di vista architettonico è possibile trovare qualche traccia dei vecchi “masòn”, singolarissime costruzioni rurali dal tetto spiovente realizzato con la paglia di segale.

In fondo alla valle è situata l’oasi Valle Albano, una delle zone protette più rilevanti di tutto il comasco. Le specie faunistiche sono numerosissime ed in forte quantità: dai camosci nei pressi del Pizzo di Gino ai cervi, dai caprioli alle marmotte.

Dal paese di Gravedona salendo verso la montagna si raggiunge un’altra valle importante e ricca di fascino come la Valle di Livo, ricca nei secoli passati di produzione agricola e pastorale; questo territorio conserva un patrimonio artistico, assolutamente unico e stupefacente costituito da affreschi votivi sui muri delle chiese e delle case in pietra, tradizioni, usi, dialetti che vanno conservati e tramandati alle generazioni future.

Intere vallate che hanno conservato intatto l’ambiente naturale, fiumi, torrenti, panorami incantevoli e varietà di ambienti. Tutto questo troverete visitando la Valle Albano, la Val Darengo, la Valle del Dosso del Liro o il Pian di Spagna. Il Pian di Spagna così chiamato dall’epoca della dominazione spagnola, è una vasta zona umida, istituita nel 1985 dalla Regione. Si trova al termine dei canali vallivi della Valtellina e della Valchiavenna in un luogo che costituisce una tappa obbligata per gli stormi migratori che dalle alte vette del Nord volano verso l’Africa.

È cosi facile ed emozionante osservare, magari con l’aiuto di strumenti adatti quali binocoli e cannocchiali, aironi cinerini, svassi, germani e cigni in parte nidificanti e in parte erratici, provenienti dai laghi svizzeri, probabilmente ghiacciati.

La Valle Albano si apre alle spalle di Dongo, seguendo un orientamento quasi rettilineo, interessa i comuni di Dongo, Stazzona, Germasino e Garzeno. Storicamente questa valle fu legata al fenomeno del contrabbando, per la presenza di numerosi sentieri percorsi dagli “spalloni” tra Alto Lario e Svizzera. Dal punto di vista architettonico è possibile trovare qualche traccia dei vecchi “masòn”, singolarissime costruzioni rurali dal tetto spiovente realizzato con la paglia di segale.

In fondo alla valle è situata l’oasi Valle Albano, una delle zone protette più rilevanti di tutto il comasco. Le specie faunistiche sono numerosissime ed in forte quantità: dai camosci nei pressi del Pizzo di Gino ai cervi, dai caprioli alle marmotte.

Dal paese di Gravedona salendo verso la montagna si raggiunge un’altra valle importante e ricca di fascino come la Valle di Livo, ricca nei secoli passati di produzione agricola e pastorale; questo territorio conserva un patrimonio artistico, assolutamente unico e stupefacente costituito da affreschi votivi sui muri delle chiese e delle case in pietra, tradizioni, usi, dialetti che vanno conservati e tramandati alle generazioni future.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

PASSWORD RESET

LOG IN